Fibroma uterino: come trattarlo con gli ultrasuoni focalizzati

Nel mondo, circa il 30% delle donne soffre di fibromi uterini: tumori benigni dell’utero conosciuti anche con il nome di leiomiomi o miomi che si manifestano, solitamente, in età compresa tra i 35 e i 55 anni. Il fibroma uterino può essere caratterizzato da dimensioni molto diverse da caso a caso: può avere una grandezza di pochi centimetri o presentarsi come una formazione di dimensioni più estese.

In questo articolo approfondiremo cause, sintomi e terapia non invasiva con trattamento HIFU.

 

Sintomi

In molti casi i fibromi uterini non provocano particolari sintomi: ci si accorge della loro presenza in seguito a una visita ginecologica effettuata come controllo di routine. In altri casi capita di notare cicli mestruali particolarmente prolungati o abbondanti o, ancora, sanguinamento tra un ciclo e l’altro. Elementi che potrebbero indicare la presenza di un fibroma nell’utero.

Qualora il fibroma all’utero assumesse dimensioni rilevanti, la donna potrebbe accusare sintomi come pesantezza al basso ventre, mal di schiena, esigenza di urinare frequentemente o difficoltà a trattenere a lungo le urine.

 

Trattamento dei fibromi uterini con tecnologia HIFU

Grazie agli ultrasuoni focalizzati, il mioma può essere trattato senza intervento chirurgico, e quindi in modo non invasivo, con sistemi che si basano sulla tecnologia HIFU (High Intensity Focused Ultrasound) come Alpius 900 di Alpinion.

Questo sistema utilizza il principio della focalizzazione del fascio di ultrasuoni che consente di distruggere i tessuti colpiti dalla patologia senza alcuna incisione.

 

I vantaggi di impiegare Alpius 900

Per il paziente

Il sistema Alpius 900 sta riscuotendo grande attenzione proprio per il fatto che non presenta effetti collaterali e le pazienti possono ritornare alla loro vita normale subito dopo il trattamento. Infatti presenta molteplici vantaggi:

  • non richiede anestesia
  • non provoca dolore
  • consente un veloce recupero post operatorio
  • non danneggia tessuti circostanti e quindi non comporta cicatrici
  • è rapido e ripetibile

 

Per il medico

Il sistema Alpius 900 ottimizza il lavoro del medico consentendo risultati precisi nell’asportazione del fibroma ed è:

  • Sicuro
    Permette il controllo della temperatura di sicurezza utilizzando i sistemi unici Active Cooler™ e EX Degassing™. Consente di monitorare il processo di trattamento con il Cavitation Monitoring.
  • Accurato
    ALPIUS 900 offre in tempo reale, un’ecografia di alta qualità durante tutto il processo di trattamento.
  • Veloce
    In media, ci vuole solo un’ora per trattare i fibromi uterini.
  • Compatto
    è un sistema all-in-one: non è necessario collegare dispositivi supplementari

Scopri di più in questo video e approfondisci le caratteristiche di Alpius 900 nella scheda prodotto.

Post by Carlo Cazzaniga