Super ammortamento 2016: stringono i tempi per beneficiare degli incentivi previsti per l’acquisto di nuove attrezzature

Super ammortamento 2016: è il momento giusto per rinnovare le attrezzature obsolete e svecchiare i sistemi in uso grazie agli incentivi in scadenza.

Un’ottima occasione è il cosiddetto “super ammortamento 2016”, una misura  introdotta dalla Legge di stabilità 2016 per agevolare investimenti produttivi delle imprese in beni materiali strumentali nuovi acquistati entro il 31 dicembre 2016.

L’ammortamento sull’acquisto di beni strumentali funzionali all’attività è del 140%.

Super ammortamento come funziona

Attualmente hanno diritto al beneficio gli imprenditori o i professionisti o enti non commerciali che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016.

Sono compresi i beni acquistati in leasing. La condizione è che deve trattarsi di beni nuovi.

Nella dichiarazione dei redditi dovrà essere indicata oltre all’ammortamento dedotto nell’anno, una variazione in diminuzione pari alla maggiorazione del 40%.

L’articolo 1, commi da 91 a 94 e 97, della legge 28 dicembre 2015 n.208 prevede ai fini delle imposte sui redditi e con riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni leasing una “maggiorazione del 40 per cento del costo di acquisizione dei beni materiali strumentali nuovi.

Ciò al fine di incentivare gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi attraverso una maggiorazione percentuale del costo fiscalmente riconosciuto dei beni medesimi, in modo da consentire, ai fini della determinazione Ires e dell’Irpef, l’imputazione al periodo d’imposta  di quote di ammortamento e di canoni di locazione finanziaria più elevati.

La circolare 23/E del 26 maggio 2016 dell’Agenzia delle entrate fornisce indicazioni relative alle modalità di applicazione del sistema del super ammortamento e chiarire i dubbi interpretativi che sono sorti. SCARICA LA CIRCOLARE

Post by Raffaella